RITORNO A KDE E A KUBUNTU

190 visualizzazioni

Condividi su

Io sono un utente Linux abbastanza particolare, anche se mi piace smanettare, e pure tanto mi piace avere un sistema operativo il più stabile e funzionale possibile, motivo per il quale non mi vedrete mai recensire Manjaro o Arch, sia ben chiaro, io non dico che siano distribuzioni instabili o che valgono meno delle derivate Debian, anche perché direi una castroneria immane, ma semplicemente dopo anni e anni di varie prove con altri sistemi operativi Linux, reputo i sistemi operativi basati su Debian o Ubuntu, quelli che si avvicinano di più alle mie esigenze.

Uno dei miei pallini da quando utilizzo Linux, è quello di diffonderlo a più utenti possibili, e per quanto si possa parlare male di Ubuntu, è sempre la distribuzione Linux più immediata da utilizzare e ti da una panoramica completa e senza grandi sforzi di quello che è la filosofia Open Source.

Kubuntu

In questi ultimi anni nella mia macchina principale ho installato KDE neon, distro con la quale mi ci sono trovato più che bene, ma negli ultimi anni è cambiata la metodologia degli aggiornamenti e sinceramente la cosa mi ha fatto storcere il naso non poco, quindi sono passato a Linux Mint , distribuzione che adoro e che non mi ha dato mai problemi e che personalmente ho visto “crescere” , da distribuzione derivata di ubuntu a distribuzione quasi indipendente.

Ma linux Mint ha preinstallato Cinnamon Desktop ed io che ormai sono “viziato” con KDE Plasma, trovo Cinnamon, come dire……….. un po’ meno flessibile e personalizzabile di KDE e la cosa mi lascia l’amaro in bocca ( lo so sono un rompi”£$%6) , di conseguenza mi sono deciso a provare la derivata Ubuntu con KDE , ovvero Kubuntu. Kubuntu è una distribuzione linux basata su Ubuntu che utilizza il desktop manager KDE plasma.

KDE plasma

Ma andiamo subito la sodo ovvero perché mi piace KDE, prima di tutto il Desktop, ma proprio esteticamente

kubuntu

Molto simile ai sistemi Microsoft Windows ( anche se negli ultimi anni direi piuttosto il contrario) abbiamo, un meno da dove lanciare le applicazioni, la barra i basso da dove controllare le finestre e il vassoio di sistema

Ovviamente è tutto, ma proprio tutto configurabile secondo i nostri gusti e esigenze, infatti la prima cosa che ho fatto è stata cambiare il menu predefinito, che secondo me occupa tanto ma tanto spazio, con uno più minimale ma altrettanto efficiente

Altra cosa che mi è mancato Tantissimo è Dolphin il file managere predefinito di kde

Anche questo configurabile a livelli estremi, dalla dimensione delle icone alle voci del menù e lo utilizzo anche tantissimo con il protocollo SSH

Software preinstallato

Rispetto a KDE neon su Kubuntu troviamo tantissimo software preinstallato e questo può essere un bene o un male dipende tutto dall’esperienza dell’utente. Un utente poco esperto avrà tutto quello che serve per navigare in rete, leggere PDF, e iniziare ad utilizzare il sistema operativo al primo avvio.

Kde connect

Altro software che mi mancava tanto è Kde Connect ovvero il software che ti consente di ricevere le notifiche del tuo telefonino ( si lo chiamo ancora cosi) sul desktop, molto comodo se stai scrivendo al PC ascoltando la musica in cuffia e arriva una telefonata, ovviamente è tutto installabile in altre distribuzioni, ma qui grazie all’ integrazione con il desktop kde non mi fa sanguinare gli occhi ed è tutto più gradevole

Molto ma molto altro

Non basterebbe un articolo per parlare di KDE plasma, vi potrei parlare della possibilità di cambiare aspetto con pochi click o anche degli enormi passi da gigante che ha fatto in termini di leggerezza, ma fondamentalmente quello che mi piace di Kde plasma è che ti da la sensazione che hai il controlla della tua macchina al 100%, e secondo me se si è un utente Linux o un semplice appassionato d’informatica è un esperienza da fare

Difetti

E ora voglio scrivere 2 righe sui difetti che ho riscontrato, prima di tutto l’installazione, la prima installazione non è andata a buon fine, la seconda mi ha macinato il Grub e la terza è andata a buon fine, questa cosa per una distribuzione rilasciata da Canonical è inaccettabile, e se non fossi stato un utente smanettone , avrei pensato che il mio computer si fosse danneggiato ( male , male, male)

Il Secondo difetto è Discover l’app store di Kde ancora lento è buggato, anche se io installo tutto con il classico apt

Conclusioni

Voglio dare una possibilità a kubuntu, vediamo come si comporta, plasma sicuramente mi ha conquistato da tempo e ve lo straconsiglio


Condividi su

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.