UBUNTU – LA REGINA DELLE DISTRIBUZIONI LINUX

280 visualizzazioni

Condividi su

Quando si parla di distribuzioni Linux è impossibile non citare Ubuntu. La distribuzione rilasciata da Canonical infatti, ha il merito di essere una delle distribuzioni Linux più famose in campo Desktop.

Alcuni vecchi utenti Linux sostengono che prima di ubuntu Linux fosse prettamente per smanettoni e che abbia portato una ventata di novità nel mondo open soruce. Nata nel 2004 e sviluppata da Canonical con a capo Mark Shuttleworth, è diventata un punto di riferimento per chi si avvicina nel mondo Linux.

Ubuntu 20.04 ‘Focal Fossa’

Ho avuto il piacere di testare la nuova versione appena rilasciata e devo dire che mi ha lasciato piacevolmente sorpreso. La 20.04 è una L.T.S (Long Time Support) significa che viene aggiornata per 5 anni garantendo stabilità e sicurezza.

ubuntu
Ubuntu Desktop

Si presenta con Gnome 3, molto stabile e pulito, ma che ha una concezione del desktop stile Tablet, con icone grandi e ben visibili. Proprio per questo motivo un utente alle prime armi trova non poche difficoltà ad orientarsi tra le impostazioni e le applicazioni, ma una volta presa confidenza con la nuova interfaccia si ci rende conto della effettiva semplicità d’utilizzo.

Come ricordato milioni di volte in precedenza, uno degli obbiettivi di questa distribuzione linux è quello di semplificare la vita all’utente, quindi contrariamente a quello che si pensa, l‘utilizzo del terminale è ridotto all’osso per la manutenzione del sistema operativo. Ubuntu grazie ad una serie di Tool grafici semplifica la vita all’utente già dalla prima installazione. Il software preinstallato è di tutto rispetto, troviamo firefox per la navigazione internet è tutte le applicazioni per vedere file multimediali, editare testi, visualizzare pdf e molto altro.

Le derivate ufficiali

Per venire incontro alle esigenze di tutti gli utenti, la Canonical rilascia delle versioni della propria distribuzione, come Kubuntu, Xubuntu, Ubuntu Mate e Lubuntu giusto per citarne alcune. La differenza sostanziale sta nel desktop manager ossia l’interfaccia utilizzata.

Addio alla versione 32 bit

Purtroppo come la maggior parte delle distribuzioni Linux, abbandona la versione a 32 bit, cosa che dispiace non poco per chi come me adora far rivivere vecchi computer, il motivo sta nella mancanza di sviluppatori, e a detta di Canonical, il fatto di essere utilizzata da pochi utenti.

Derivate non ufficiali

Oltre alle derivate sviluppate da Canonical la distribuzione ha delle derivate non ufficiali sviluppate da diverse comunità di utenti e successivamente ridistribuite, tra le più famose abbiamo Linux Mint con la quale condivide la filosofia, Ubuntu studio sviluppata e ottimizzata per la creazione di contenuti multimediali (audio , video, immagini) e Zorin os che aiuta l’utente nella migrazione da Windows a Linux.

Download

Ubuntu e tutte le sue derivate ufficiali possono essere scaricate dal sito ufficiale ed una volta scaricata la iso e installata su chiavetta è possibile provarla in modalità live


Condividi su

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.