HO PRESO IL VIRUS

62 visualizzazioni

Condividi su

Sono quasi 2 mesi che non riesco a scrivere sul blog a causa di un maledetto virus informatico, ma fortunatamente grazie alla gentilezza e competenza dei ragazzi di exceed (date un occhiata al loro sito per capire quanto so bravi) che sono riusciti a venire a capo del problema, finalmente posso ritornare a scrivere sul mio blog, ed io non posso fare altro che ringraziarli di cuore, grazie ancora ragazzi

2 mesi molto intensi

Anche se se il mio blog ha preso il virus, la mia vita non si è di certo fermata. e mi ha letteralmente travolto da eventi non proprio piacevoli e tra le altre cose sono venute a mancare persone a me molto care, ma questo non mi ha impedito di incuriosirmi su argomenti nuovi e secondo me interessanti, e non vedo l’ora di mettere nero su bianco tutto quello che ho appreso e tutto quello che sto studicchiando avidamente. Per darvi una piccola anticipazione, mi sto interessando al mondo delle cryptovalute, ma non perché voglio investirci su e voglio diventare crypoberlusca, ma semplicemente perché trovo la tecnologia che c’è dietro ovvero i blockchain, molto interessante e vale la pena spendere qualche oretta a capire e approfondire il fenomeno e capirne il funzionamento, anche perché è un argomento molto articolato ma non complesso.

Proiettato verso il Metaverso

Ricordo che più o meno 15 anni fa, con un telefonino nokia con simbyan installato, e un applicazione chiamata fring che consentiva le chiamate voip in maniera del tutto gratuita, cercavo per strada una rete wifi libera per poter chiamare la mia morosa, che oggi è diventata la mia compagna. Quando raccontavo questa cosa a mia mamma, si incazzava come una bestia, dicendomi che ero pazzo, che senso ha fare quello che facevo per sentire la mia ragazza al telefono, quando con una ricarica d 10 euro potevo fare la stessa cosa? quando mi faceva questa domanda io rispondevo “è il futuro e devo capire come funziona”, infatti, oggi, mia mamma sta tutto il giorno a wazzapparsi minchiate dalla mattina alla sera, per è diventato normale, essere costantemente attaccata alla rete e condividersi tanti buongiorno caffè la mattina. La stessa cosa che facevo 15 anni fa con un cellulare nokia e con fring la voglio fare con il Metaverso. Sento che i grandi produttori sia hardware che software ma anche di servizi si stiano spostando verso questa direzione e stanno scaldando i motori. Facebook sta diventando Meta giusto per fare un esempio e non credo che apple o google se ne stiano a guardare in un angolino mentre il mondo si sta preparando ad un altra grossa rivoluzione tecnologica, ragion per cui vale la pena dedicare qualche post di questo blog all’argomento Metaverso anche se per me non è una cosa nuovissima se non altro come concetto.

SEE YOU SOON


Condividi su

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.