KDE NEON – LA DISTRIBUZIONE LINUX PER CHI AMA KDE

1316 visualizzazioni

Condividi su

KDE neon è una distribuzione linux basata su ubuntu LTS sviluppata dal team KDE adatta agli utenti che vogliono tutto il software sviluppato da KDE sempre aggiornato all’ultima versione stabile. È disponibile in 4 versioni ma 3 di queste sono soltanto per chi vuole testare il nuovo software sviluppato da KDE, mentre invece abbiamo una versione stabile con software testato dagli utenti per chi semplicemente vuole godersi il software di KDE sempre aggiornato senza rischi di instabilità.

Devo dire che io l’ho utilizzata per un bel po’ di tempo trovandola sempre un ottima distribuzione senza mai darmi grossi problemi di stabilità per non dire nulli, tuttavia con il tempo mi sono preso la libertà di cambiarla a causa della “filosofia” sugli aggiornamenti che avevano implementato da poco.

KDE neon VS kubuntu

Quando si parla di KDE neon è impossibile non fare un confronto con kubuntu, nota derivata di Ubuntu che utilizza come ambiente desktop plasma sviluppato ovviamente da KDE, e in questo articolo andremo a vedere quali sono le differenze sostanziali.

Plasma sempre aggiornato

La prima differenza sostanziale sta proprio nell’ambiente desktop plasma, se in kubuntu lo possiamo trovare in una versione non recentissima ma potenzialmente più stabile, su kde neon troviamo sempre l’ultima versione stabile (ovviamente se scegliamo la versione stabile)

Software

Quando si parla di KDE non si parla solo dell’ambiente desktop, ma anche di ottimo software open source come ad esempio l’ottimo video editor kdenlive o krita ottima applicazione per il digital painting e molto altro.

Ovviamente su Kde neon li troveremo sempre aggiornati mentre su kubuntu troveremo sempre una versione non proprio recentissima.

Contrariamente a quello che si può pensare su Kubuntu troveremo più software preinstallato che in KDE neon, scelta che ho apprezzato non poco, in quanto quest’ultima poteva essere la distribuzione adatta per far conoscere e apprezzare l’ottimo software sviluppato da KDE, ma invece si è scelto di dare totale libertà agli utenti di installare il software che vogliono, ma attenzione, questo non significa che non si trova software preinstallato, in ogni caso appena installata l’utente avrà a disposizione tutto quello che serve per compiere le operazioni più comuni, come ad esempio la navigazione internet o la visualizzazione di foto o PDF

Semplicità d’uso

Una delle grosse differenze tra le due distribuzioni e nella semplicità d’uso, mentre kubuntu è stata sviluppata per essere utilizzata anche per chi si vuole avvicinare al mondo delle distribuzioni Linux, e ha al suo interno dei tool grafici per la gestione di alcune operazioni, su KDE neon l’utente dovrà fare uno sforzo in più, mancano infatti dei tool che lo aiutino con delle operazioni utili come ad esempio l’installazione di driver proprietari o anche l’apertura del file manager in root.

Ovviamente siamo su Linux abbiamo la libertà di installare dei tool grafici su KDE neon in un secondo momento, ma un utente poco esperto potrebbe trovare difficoltà, sia nel reperire le informazioni sia nell’utilizzo del sistema operativo stesso.

Aggiornamenti

Altra differenza non sostanziale ma che comunque si fa notare è la gestione degli aggiornamenti. kubuntu si aggiorna come qualsiasi altra distribuzione linux basata su apt ovvero o tramite comando

sudo apt update
sudo apt upgrade

o tramite il gestore degli aggiornamenti.

kde neon si affida invece a pkcon, ed è possibile aggiornarla tramite il comando

sudo pkcon refresh
sudo pkcon update

o anche qui tramite gestore degli aggiornamenti, ma una cosa da notare è che personalmente mi piace poco perché mi sembra di essere tornato ai tempi windows xp (anche se ora la gestione degli aggiornamenti su windows è ancora peggio) è che ci richiederà il riavvio del sistema, perché gli aggiornamenti si installeranno dopo aver riavviato il computer.

Le mie considerazioni su KDE neon

Ma questa distribuzione vale la pena di essere installata? la risposta è semplice se siete assidui utilizzatori di software sviluppato da KDE sicuramente si, ma solo in quel caso, se cercate qualcosa di migliore di Kubuntu beh rimarrete delusi, ma non perché sia peggiore di quest’ultima ma semplicemente perché questa distribuzione è stata sviluppata per chi adora KDE e niente di più, pur rimanendo una distribuzione stabile e stabilissima


Condividi su

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.