DIFFERENZE TRA LINUX E WINDOWS

159 visualizzazioni

Condividi su

Ho assistito a milioni di discussioni in merito alla questione Linux contro Windows e non potete sapere quanto mi sono sgolato a spiegare la questione. Per chi non lo sapesse il sottoscritto è stato coofondatore di un’associazione culturale che promuoveva Linux e più in generale il software libero, cosa che faceva impiegare molto del mio tempo personale a cercare di sfatare alcune leggende create ad arte. Una cosa che ho notato è che si ha in generale un idea sbagliata della licenza Open Source, perché si è portati a pensare che open source sia sinonimo gratuito e di conseguenza software di serie B.

Open Source non significa gratuito, significa a sorgente aperta, quindi liberamente modificabile e adattabile alle proprie esigenze.

Una volta chiarito il concetto di Open Source mi soffermavo sui vantaggi che questo tipo di licenza offre, e che tipo di opportunità e vantaggi comporta, quindi la libertà di copiare il software, di modificarlo, di migliorarlo, e di ridistribuire la copia modificata in tutta libertà.

In tutta onestà vi devo confessare che nella maggior parte dei casi che la “questione filosofica” dietro a Linux o più in generale all’open source appassionava pochino i miei interlocutori, che invece erano concentrati su una semplice e a mio avviso sbagliatissima domanda…………….Ma è migliore Linux o Windows? e la mia risposta era sempre…… Che significa migliore?

Differenze tra Linux e Windows

Differenze tra Linux e Windows

Ok se la discussione in alto non vi ha annoiato, e se vi ho incuriosito ecco le reali differenze tra Linux e windows

Licenza

La prima sostanziale differenza riguarda la licenza ovvero, mentre Windows è proprietà di Microsoft e l’utente ha il permesso di utilizzarlo, Linux non è di nessuno, non esiste un ente Linux o una software house, esistono le comunità che testano e migliorano la propria distribuzione per divertimento o per passione.

Questa prima differenza comporta dei vantaggi e svantaggi, il primo è sicuramente l’assistenza perché se con windows l’utente un’assistenza garantita in caso di problemi ( anche se nella realtà vabbè) su Linux è l’utente stesso che deve risolvere il problema mettendosi in contatto con gli altri utenti tramite Chat o Forum

Altro vantaggio/svantaggio che comporta la licenza è la frammentazione, ovvero mentre su windows abbiamo un sistema unico quindi se io scrivo un software per windows andrà bene per tutti i windows, compresi i virus, mentre invece di Linux esistono decine e decine se non migliaia di versioni, quindi se io scrivo un software su linux non è detto che sia compatibile con tutte le versioni esistenti.

Sicurezza

La seconda differenza sta nella sicurezza ovvero, mentre su windows di solito abbiamo bisogno di un antivirus su Linux no.

Il motivo è molto semplice, per prima cosa diciamo che un virus informatico è un programma che fa eseguire una serie di istruzioni in qualche modo nocive al vostro computer, quindi se io scrivo un virus su windows, lo scriverò per tutti i windows, mentre se devo scrivere un virus per Linux lo scriverò solo per alcune versioni di Linux, Semplice no? Attenzione!! Questo non significa che Linux è il sistema operativo più blindato al mondo, significa solo che rispetto a Windows è più sicuro

Software

E con la terza differenza si apre un grosso capitolo perché ho visto aprirsi dialoghi infiniti sull’argomento ovvero il software. Su Windows abbiamo tantissimo software da utilizzare quasi infinito, sia proprietari, che open source. Su Linux molto di meno, ma sicuramente non manca nulla. Abbiamo software di qualsiasi categoria , dalla produzione audio ai Fogli di Calcolo, sia programmi Open Source che Closed Source, ma sono programmi poco conosciuti e che gli utenti percepiscono come alternativi, quindi per loro di scarsa qualità. Su Linux infatti non abbiamo Photoshop ma Gimp, non abbiamo Microsoft Office ma abbiamo LibreOffice, non abbiamo After Effect ma abbiamo Natron e potrei fare milioni di esempi. Ma perché questi programmi vengono percepiti come di scarsa qualità? semplice, abitudine e incompatibilità con i programmi proprietari. Per fare un esempio se io faccio un documento di testo con Microsoft office e lo salvo in DOCX (che è un formato proprietario) e poi lo voglio aprire con LibreOffice, magari lo apre ma non con la formattazione di Microsoft Office, quindi di conseguenza secondo l’utente inesperto LibreOffice “apre male i file” o non è buono. Altra ragione è l’abitudine, infatti se io sono abituato da anni ad usare un determinato programma, poi mi viene difficile impararne un’altro, sopratutto se il motivo è “irrilevante” ovvero semplicemente perché è Open source. Inoltre anche le interfacce dei programmi su windows sono esteticamente più curate dando l’impressione di più professionale, mentre sul Linux di solito sono più spartane e meno curate.

Driver

La quarta differenza è molto semplice, ovvero i driver, su Windows li abbiamo praticamente tutti perché vengono rilasciati dai relativi produttori. Su Linux invece la questione è un tantino più complessa, nella maggior parte dei casi le periferiche vengono riconosciute subito in altri invece bisogna ricorrere a dei compromessi che sicuramente fanno da deterrente agli utenti meno esperti. Questo dipende non tanto da Linux quanto dai produttori di hardware che non rilasciano driver per questo sistema operativo anche se la situazione rispetto a 10 anni fa è molto cambiata. Questa è forse una delle differenze tra Linux e Windows più significative.

Aggiornamenti

La quinta differenza riguarda gli aggiornamenti, su Windows vengono rilasciati da Microsoft ( sui tempi stendiamo un velo pietoso) su Linux invece vengono rilasciati dalle comunità che controllano e aggiornano e in alcuni casi adattano sia il sistema operativo che software installato

Prezzo

il prezzo è la più evidente tra le differenze tra Linux e Windows infatti mentre Linux nella maggior parte dei casi è gratuito , windows invece è a pagamento.

Conclusioni

Quelli che ho descritto sopra sono solo alcune delle differenze tra Linux e Windows forse quelle fondamentali. Io invece credo che la vera domanda sia, tu che tipo di utente sei? Segui la massa o ti piace capire? Vuoi il controllo o non ti interessa? Non c’è ne una risposta giusta ne una sbagliata, il computer è uno strumento e deve essere l’utente a scegliere, io credo che sia il tipo l’utente una delle differenze fondamentali tra windows e Linux.


Condividi su

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.