KODI ON DEMAND STORIA DI UN ADDON KODI

1767 visualizzazioni

Condividi su

Prima di tutto mi voglio scusare per la mia assenza, ma io prima di essere un blogger ( si me la canto e me la suono ), sono uno smanettone oltre che uno che cerca di andare avanti economicamente parlando, come un po tutti credo, e nel mio tempo libero mi piace un sacco smanettare con il mio fido Raspberry pi 3 e sperimentarci su. Al momento voglio creare un Magic Mirror + assistente vocale e mi ci sto impegnando non poco, ovviamente una volta finito condividerò il tutto qui senza nessun problema, ma sempre se finisco e se il il risultato mi soddisfa.

Kodi on demand la storia

Mi ero ripromesso che in questo blog non avrei mai parlato di addon kodi, sopratutto quelli per vedere “sky” su kodi o “le partite” e infatti non lo farò, quello che farò invece è raccontare la nascita di una splendida comunità kodi senza fare nemmeno un nome, quindi se vi aspettate di leggere qualche nome dietro a Kodi on Demand rimarrete delusi e potete tranquillamente interrompere la lettura di questo articolo e fare altro.

La mia intenzione è semplicemente raccontare la storia di un addon di kodi come ce ne sono tanti e come ce ne saranno ancora in futuro, semplicemente per farvi partecipe su quello che c’è dietro un addon di kodi e spesso è meglio dell’addon stesso

pelisalacarta

Pelisalacarta il nonno di kodi on demand

Non mi ricordo neanche quando è successo, quindi mi limiterò a iniziare la storia con …………………….. C’era una volta tanto tempo fa, un addon di kodi spagnolo chiamato Pelisalacarta, il quale era capace di fare qualcosa di geniale ma altrettanto semplice, ovvero fare il scraping di siti che contenevano film in streaming e questi ultimi visualizzarli su kodi. Per dirla breve con Pelisalacarta era possibile vedere film in streamig su kod contenuti su vari siti.

Il creatore di Pelisacarta era uno spagnolo di nome Jesus (non è uno scherzo), il quale, non solo creò l’addon ma pubblicò il codice su Git Hub in modo che altri potessero contribuire al codice o crearne una propria versione.

Su Pelisalacarta era possibile visualizzare tantissimi film si, ma in spagnolo, perché attingeva da siti spagnoli, fino a quando in una versione si palesò la possibilità di visualizzare film in italiano.

La cosa come si può immaginare fece felicissimi gli utenti italiani, i quali non si limitarono a visualizzare i film in italiano, ma con il tempo si venne a creare una sezione del forum di Pelisalacarta dove potevano contribuire attivamente allo sviluppo dell’addon e segnalare malfunzionamenti.

Stream on Demand il Pelisalacarta italiano

Con il passare del tempo passato sul forum di Pelisalacarta, gli utenti italiani crearono una propria versione dell’addon chiamata Stream on Demand.

Ovviamente la cosa fece felicissimi gli utenti italiani perché su su Stream on Demand era possibile visualizzare tantissimi film in italiano perché i siti dai quali attingeva le proprie fonti erano tutti in italiano.

La cosa bella è che gli italiani non si limitarono a creare solo una versione di Stream on Demand ma ben 3 ovvero :

  • Stream on demand la versione classica
  • Stream on demand pure ita versione con interfaccia più adatta a dispositivi mobile
  • Stream on demand server server senza interfaccia grafica

La cosa durò un bel po di tempo fino a quando qualcosa andò storto, e gli sviluppatori smisero di aggiornare Stream on Demand e l’addon smise di funzionare, sinceramente ancora oggi non mi sono ancora chiari i motivi, si vociferava di ruberie di codice e di litigi tra sviluppatori, ma ormai la cosa non importa più a nessuno quello che sappiamo per certo è che Stream on Demand era praticamente morto, mentre la versione pure ita continuò a funzionare per un altro po’, per poi fare la stessa fine.

icarus

Arriva Icarus

Per spiegare da dove viene Icarus dobbiamo fare un passo indietro e tornare in Spagna, si perché mentre noi poveri italiani eravamo intenti ad interrogarci sui motivi della chiusura di Stream on Demand, in Spagna lo sviluppatore di Pelisalacarta aveva lasciato il progetto, lasciando le redini alla propria comunità, la quale aggiornò il codice dell’addon di Jesus creando in pratica un altro addon chiamato Alpha.

Alpha addon era in pratica un Pelisalacarta 2.0 con alcune funzioni in più, ma di base il funzionamento era sempre quello, ovvero cercava i contenuti nei vari siti internet e li mostrava su kodi, esattamente come faceva il suo predecessore.

La cosa che mi piace dell’open source è che lo sviluppo è tutto alla luce del sole, questo permise ad alcuni utenti italiani di creare Icarus che altro non era che una versione italiana di Alpha esattamente come Stream on Demand era una versione italiana di Pelisalacata, ovviamente c’era anche del codice originale dentro, non era semplicemente l’addon spagnolo tradotto.

Icarus fece la felicità di tantissimi utenti italiani, che non solo potevano riguardare i film in santa pace ma potevano contare su un addon più nuovo e aggiornato e contante funzionalità in più.

Dopo un po di tempo anche gli sviluppatori di Icarus abbandonarono il progetto, anche qui si vocifera per ruberie e ognuno ha la propria opinione in merito, ma quello che è sicuro è che Icarus chiuse i battenti, lasciando gli utenti con una frase enigmatica “Icarus only for heroes” …… O_0

kodi on demand

Kodi on Demand

Dopo che Icarus abbandonò i propri utenti, per un pò di tempo, in rete si trovarono versioni di icarus non ufficiali aggiornate un pò cosi, diciamo alla buona, fino a quando praticamente dal nulla, quasi a colmare il vuoto lasciato ,arrivò Kodi on Demand.

Kodi on Demand è una versione modificata di Alpha addon ancora oggi viene aggiornato gratuitamente e il codice è messo a disposizione di tutti.

Tecnicamente fa le stesse cose dei suoi predecessori ovvero, permette di visualizzare su kodi i contenuti video presenti sui vari siti in streaming, ma con una serie di funzioni interessanti.

Conclusioni

Ma perché ho scritto questa storia ? beh prima di tutto perché questo è il mio blog e scrivo quello che mi pare, ma sopratutto perché questa storia mi ricorda quanto sia bello il mondo open source, e quanta passione ci sia dietro un singolo e piccolo addon kodi.

Infatti dietro a kodi on Demand e più in generale dietro a kodi, c’e una comunità di persone che vive, litiga ,discute ,fa amicizia e convive giorno per giorno, e mentre succede tutto questo il software cresce sempre di più diventando sempre più maturo e migliore grazie al contributo di tutti.

La cosa bella e straordinaria è che, anche se non si è capaci di scrivere una sola riga di codice è possibile contribuire fornendo supporto ad altri utenti che vogliono usufruire del software, in questo caso dell addon, guadagnandoci tutti, anche umanamente parlando.

Morale della favola, l’open source ci rende persone miglior e crea piccole realtà dove si ci sente tra amici e benvoluti, non importa se è per un sistema operativo o per un piccolo addon su kodi, in ogni caso ci rende persone migliori, e in questo particolare periodo storico, dove cercano di dividere le persone tra gente premium e gente non premium è una risorsa alla quale aggrapparsi e da difendere. e con questa questa riflessione vi lascio, e spero di finire il mio progettino al più presto.


Condividi su

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.