CREARE UNO SPECCHIO MAGICO CON ASSISTENTE VOCALE

208 visualizzazioni

Condividi su

Sono un pò di giorni che non scrivo un articolo, ma c’è una ragione ben precisa, sono impegnato (ovviamente nel tempo libero) nella creazione di uno specchio magico con annesso assistete vocale, e la cosa mi sta affascinando non poco. Chiariamo, non è un mio progetto originale, infatti in rete si trovano tanti tutorial in inglese per chi si volesse cimentare nell’impresa, ma ovviamente le guide non sono aggiornatissime, di conseguenza mi tocca arrangiarmi e sperimentare, cosa che mi affascina moltissimo ma che porta via molto ma molto tempo.

Questo articolo non è un tutorial, ma una specie di “diario di viaggio” da condividere con i miei lettori in modo da poterci scambiare informazioni o commenti

La Redazione

L’ ispirazione

Come dicevo poche righe più su il progetto non è ne mio, ne una cosa inedita e in rete si trovano alcuni esempi.

Fondamentalmente è tutto basato su 3 software principali, che girano su un Raspberry pi 3 e stiamo parlando di

  • Raspberry pi os come sistema operativo
  • Magico Mirror per gestire il nostro specchio
  • Mycroft l’assistente vocale open source

Lo specchio magico

Il procedimento per la costruzione del nostro specchio magico non è particolarmente difficoltoso per chi è pratico con Linux e la riga di comando, tuttavia la documentazione che si trova in rete è un tantino obsoleta, ed è facile perdersi tra i forum con le informazioni a metà e in inglese, ragione per la quale in questo articolo andrò a inserire tutte le fonti che ho raccolto mano mano, mettendole a disposizione a tutti, e se riesco, farò una guida completa, o perché no una distribuzione Linux vera e propria.

Hardware

Prima di passare al lato software mi sembra giusto scrivere 2 paroline sull’hardware che sto utilizzando ovvero :

  • Una Tv United 27 pollici
  • Un Raspberry pi 3
  • una Scheda SD classe 10 da 16 Giga dove andremo ad installare il nostro software

Per adesso utilizzerò un microfono usb per computer, ma conto di acquistare un microfono usb molto più piccolo con tutti i vantaggi che esso comporta, ovvero minore ingombro e minore consumo.

Software

Per quanto riguarda il software utilizzeremo un Raspberry Pi OS 64-bit con Desktop perché è uno dei requisiti minimi che richiede Magic Mirror come ho descritto qui .

È doverosa una piccola precisazione, in rete ho trovato anche una guida per Raspberry PI os Lite, ma risale a 2 anni fa, ma al momento non mi va di andarmi ad arenare in problemi che non potrei potenzialmente risolvere, per adesso preferisco seguire guide “ufficiali” trovate sui relativi forum, in modo da ottenere una “versione beta” del tutto, ma se qualcuno si volesse cimentare liberissimo di farlo.

Installazione

L’ installazione di Raspberry Pi OS 64-bit , è delle più classiche basterà scaricare la iso e installarla sulla scheda SD , io utilizzo balena Etcher solitamente ma ognuno è libero di scegliere quello che gli pare, fondamentalmente lo scopo è lo stesso.

Magic Mirror

L’ installazione del software per installare in nostro specchio magico, non mi ha dato particolari problemi, la potete trovare qui e se vogliamo dare una prima configurazione ( magari per abilitare la lingua italiana) potrete trovare una guida qui.

L’installazione del Magic Mirror non mi ha dato particolari problemi, dovrebbe andare tutto liscio, il Software è aggiornatissimo e il relativo Forum mi è stato molto utile

La redazione
specchio magico

Mycroft

Con l’assistente vocale invece di problemini ne ho avuti non pochi, la documentazione sparsa in rete è tantissima se lo si vuole installare su un Raspberry ,ma ripeto non aggiornata quindi si va un po per tentativi che a volte falliscono miseramente, ma andiamo con ordine.

l’installazione di Mycroft è la stessa descritta nella mia guida qui, o se preferite una guida ufficiale la potete trovare qui , fondamentalmente sono uguali.

Primi problemi

L’ installazione di Mycroft sul raspberry non è stata proprio una passeggiata, ma potrebbe essere stato un errore mio, infatti già da subito ha avuto problemi a scaricare il software da Git Hub, ma ho risolto usando un cavo ethernet al posto della wifi.

Il secondo problema invece riguarda l’installazione e la configurazione del software stesso, prima di tutto non installa Mimic ( a quanto pare si blocca alla compilazione)

Altro problema non da poco è il microfono, il Raspberry lo riconosce, Mycroft lo riconosce ma non risponde e qui mi sono letteralmente bloccato al momento, non so se è un problema hardware o software e mi dovrò documentare in merito

Aggiornamento giovedì 24 marzo 2022

Sono riuscito a installare mycroft su raspberry os, ma stavolta 32bit è sembra funzionare tutto !! e ovviamente ho installato anche il Magic Mirror e nessuno problema rilevato

note

Mycroft per funzionare come si deve ha bisogno di essere alimentato con L’ alimentatore originale del Raspberry

Conclusione

Al momento questa guida non guida finisce qui, vi aggiornerò sui risultati o se butto tutto dalla finestra


Condividi su

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.