Spotube – l’alternativa libera a Spotify

1362 visualizzazioni

Condividi su

State cercando un alternativa a Spotify libera e rispettosa della vostra privacy?, allora Spotube fa al caso vostro!!. Spotube è un player multimediale che emula sia graficamente sua nelle funzionalità il player di Spotify sfruttando il il vostro account free del noto servizio di musica in streaming, ma con alcuni vantaggi, primo tra tutti la possibilità di utilizzare i vantaggi di un account premium (fatta eccezione per i podcast)

spotube

Utilizza le api pubbliche di YouTube e di Spotify, quindi state tranquilli non è un Player “truccato” per utilizzarne le funzionalità premium , ma piuttosto un software nato da un intuizione geniale, infatti non fa altro che sfruttare il vostro account free che raccoglie la vostra playlist personali e le vostri gusti musicali, ma come fonte per le tracce musicali attinge da youtube. Proprio per questo a volte l’applicazione non è precisa al 100% nella riproduzione della traccia scelta ma nella stramaggioranza dei casi si.

I vantaggi di Spotube

Ma perché sceglierlo al posto del client ufficiale ? Il primo vantaggio è che emula un account premium, quindi niente pubblicità e si ha la propria playlist con i vostri brani anche su smartphone, ma ci sono anche altri vantaggi come il rispetto della privacy e la possibilità per i più smanettoni di mettere mano al codice in quanto è tutto open source. Inoltre l’interfaccia si presenta molto chiara e simile alla controparte proprietaria quindi non ci saranno particolari problemi ad approcciarsi con esso anche al primo utilizzo.

Come se non bastasse c’è anche la possibilità di scaricare le tracce in locale ( cosa che sinceramente non so se è possibile con spotify)

Ma ha che degli svantaggi…

Come tutti i software anche Spotube a qualche difetto o per meglio dire qualcosa da affinare sopratutto per quanto riguarda il client desktop. Infatti non sono pochi gli utenti che mi hanno riferito di trovarlo lento nella riproduzione dei brani, ma questo credo che dipenda dalla distribuzione Linux utilizzata dall’utente, ma quello che mi ha fatto storcere il naso è il mondo in cui inserire in nostro account Spotify sull’applicazione, infatti non dovremo semplicemente inserire nume utente e password, ma seguire delle chiare istruzioni fornite dal software stesso, che anche abbastanza chiare e precise, le considero ancora troppo per smanettoni, sicuramente un utente poco esperto troverà qualche difficoltà nell’inserimento del proprio account.

Questo vale per il client desktop per l’applicazione per smartphone basterà semplicemente utilizzare nome utente e password

Purtroppo niente lingua italiana

Uno dei “difetti” maggiori è la mancanza di localizzazione nella nostra lingua, quindi niente lingua italiana ma se qualche traduttore coraggioso si volesse prodigare nell’impresa, il codice è aperto ( ma quanto è bello l’open source)

Multipiattaforma

Spotube è disponibile per praticamente tutte le piattaforme, ovvero Linux, Windows, Mac e Android e per quest’ultima e possibile installarla da F-droid noto store alternativo che raccoglie ottime applicazioni open source


Condividi su

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.