INKSCAPE – INSTALLIAMOLO DA PPA

282 visualizzazioni

Condividi su

Inkscape è sicuramente uno dei miei programmi preferiti per fare grafica su Linux e grazie ad esso sono riuscito a fare dei lavoretti grafici davvero niente male. Per chi non lo sapesse inkscape è un programma di grafica vettoriale open source e può essere tranquillamente definito come una delle migliori alternative a Adobe Illustrator.

Personalmente seguo il suo sviluppo da un bel po’ di tempo a questa parte, ed è uno di quei software a cui sono molto affezionato e che ho visto migliorare con il passare dei rilasci e del tempo.

Installare inkscape da ppa

Inkscape di solito si trova nei repositori delle maggiori distribuzioni Linux, e nelle distribuzioni a base Ubuntu/Debian è possibile installarlo grazie al comando

sudo apt install inkscape

Ma se siamo utenti affezionati a questo software, e vogliamo godere di ogni novità introdotte ad ogni nuovo rilascio basterà scrivere nel terminale

sudo add-apt-repository ppa:inkscape.dev/stable

questo comando aggiungerà il repository ufficiale del software rilasciato dagli sviluppatori, e da questo momento sarà possibile sarà disponibile avere tutte le novità presenti ad ogni nuova versione del software, in poche parole avremo il software sempre aggiornato all’ultima versione stabile.

Una volta fatto questo aggiorniamo la nostra distribuzione con

sudo apt update

e installiamo inkscape con

sudo apt install inkscape

Per avviarlo basterà aprire il menu della nostra distribuzione e lo troveremo sotto la sezione grafica

Prima configurazione

A questo punto al guida sarebbe pure finita, ma prima di finire questo articolo volevo scrivere 2 righe sulla prima configurazione, o per dirla meglio, quello che faccio io subito dopo installato il software.

inkscape

Per prima cosa avviamo il software e clicchiamo su nuovo documento

Una volta cliccato su di esso il programma si mostrerà in tutta la sua bellezza, per chi proviene da illustrator forse lo troverà un tantino confusionario, ma vale la pena ricordare che l’interfaccia è completamente personalizzabile secondo le proprie esigenze, tuttavia però ad una prima occhiata sembra che manchino 2 strumenti fondamentali presenti praticamente in ogni software di grafica vettoriale, ovvero la possibilità di allineare gli oggetti presenti sul documento e la possibilità di colorarli e aggiungere un contorno.

Ovviamente queste 2 particolari funzioni fondamentali sono presenti in inkscape ma sono nascoste, almeno al primo avvio, non ho mai capito il motivo di questa cosa, ma ovviare al problema è molto semplice.

Allinea e distribuisci

Con questa funzione è possibile allineare e distribuire gli oggetti presenti sul nostro documento per abilitarla basta andare sul menù in alto oggetto e scegliere allinea e distribuisci cliccandoci su

Riempimento e Contorni

Con questa funzione è possibile colorare gli oggetti presenti sul nostro documento e aggiungere dei contorni agli oggetti stessi. Per abilitare questa funzione basta andare sul menù oggetto in alto e cliccare su Riempimento e contorni


Condividi su

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.