CREARE UNA PROPRIA ISTANZA NEL FEDIVERSO

370 visualizzazioni

Condividi su

Il Fediverso, la prima volta che ho sentii questa parola devo ammettere che mi venne da sorridere, ricordo che pensai ” oddio è ora che è sta cosa nuova”, e allora non potevo sapere che mi si sarebbe aperto un altro mondo da scoprire, esattamente come quando scoprii GNU/Linux.

Non ho fatto subito un account all’inizio, su nessuna piattaforma, ma l’idea di un “Twitter” o di un “Facebook” aperto mi affascinava, come mi affascinava l’idea di crearmi una propria istanza nel fediverso, perché a mio modo di vedere le cose è proprio questa la caratteristica più interessante, ovvero il potersi creare un proprio spazio e con le proprie regole.

Il Primo Social Network con cui sono venuto in contatto è Mastodon e la mia prima esperienza è stata estremamente positiva!!!! ma ripeto le prime volte davo un’occhiata dall’esterno, non ho fatto immediatamente un account, ma non per mancanza di fiducia o chissà per quale strano e oscuro motivo, semplicemente non sono mai stato un grande utilizzatore di Social Network, e creare un account su un altro social per quanto fossi incuriosito, lo ritenevo inutile. Un giorno mi decisi a creare un account su Mastodon il quale mi mostrò immediatamente le proprie meraviglie.

creare una propria istanza nel fediverso

Creare una propria istanza nel fediverso

Dopo un po’ di tempo passato su Mastodon e preso confidenza con esso, certe domande ti vengono spontanee, come viene ancora di più spontanea la voglia di crearsi una propria istanza dove accogliere i propri amici e condividere tutto quello che si ha voglia di condividere, cosi da grande smanettone maledetto quale sono, mi sono messo a fare delle ricerche su internet, ma purtroppo la mia curiosità è stata soddisfatta solo in parte, perché le cose che ho trovato sono tutte di natura tecnica e la documentazione è in inglese, cosa che per il sottoscritto non è mai stata un problema, ma mi rendo conto che per altri utenti potrebbe esserlo.

Tuttavia la documentazione trovata non rispondeva del tutto alla domanda su come creare una propria istanza nel Fediverso, perché si il software è gratis e posso provare ad installarlo su un server, ma dopo? che si fa? cosa devo conoscere? sarò in grado di gestirla? cosa mi serve sapere?

Poche semplici domande

Non trovando risposte alle mie domande sul web non mi restava che chiedere a chi possedeva una propria istanza sia pubblica che privata, e Mastodon stesso si è rivelato essere uno strumento preziosissimo, perché grazie ad esso sono riuscito a mettermi in contatto con gli amministratori di alcune istanze, ai quali ho sottoposto alcune semplici domande. Gli amministratori sono stati tutti gentilissimi e li ringrazio ancora adesso sia per le risposte che mi hanno fornito, che per la gentilezza e disponibilità.

Ma andiamo al punto della questione, come creare una propria istanza nel Fediverso? da dove inizio? e che competenze devo avere per mantenerla?

Costo del server

Partiamo dal principio ovvero il costo del server, si va dal costo zero (costo dominio escluso) per un’istanza mono utente casalinga , 60 euro per un’istanza media, e fino ad 150 euro per un “top di gamma” , tuttavia la scelta del server dove vogliamo installare la nostra istanza, dipende molto dal tipo di istanza che vogliamo installare, come per le distribuzioni linux abbiamo social network che richiedono meno risorse rispetto agli altri , come ad esempio pleroma o misskey capaci di girare dentro un raspberry pi 4

Competenze per aprire un server

Altra domanda che ho fatto agli admin è il tipo di competenze necessarie per aprire e mantenere un’istanza, e dalle risposte si evince che bisogna conoscere qualche linguaggio di programmazione web e in pratica essere degli smanettoni nati, perché di documentazione in rete se ne trova pochina e di conseguenza bisogna sbattersi un bel po’ prima di arrivare alle soluzioni nel caso si dovesse presentare un problema. Menzione speciale va fatta per la conoscenza del “legalese” utile per non incorrere in problemi di tipo legale, questo ovviamente se si ha intenzione di aprire la propria istanza la pubblico.

Come si fa a moderare un’istanza

Altra domanda che mi incuriosiva molto era come si fa a moderare un’istanza, e come immaginavo ogni piattaforma ha i propri strumenti che aiutano i moderatori a svolgere correttamente il proprio lavoro. Una delle cose che mi piace far notare è che sul Fediverso su qualsiasi piattaforma, non è necessario creare istanze enormi, anzi quelle medio/piccole sono le migliori perché sono più facili da gestire e moderare ma allo stesso tempo fanno sentire l’utilizzatore stesso come a casa, o in ogni caso come membro di una comunità .

Quanto tempo porta via moderare un’istanza

Altra domanda che mi incuriosiva era il quanto tempo al giorno porta via ai moderatori fare il proprio lavoro, e come si può tranquillamente immaginare dipende molto dalla bravura del moderatore e ovviamente dalla grandezza dell’istanza.

Alcune considerazioni personali

Aprire una propria istanza , al momento, a mio modestissimo parere non è alla portata di tutti, trovare la documentazione è spesso difficoltoso, ma quello che manca è proprio una community che ti indichi proprio da come iniziare. Dal lato del semplice utilizzatore è stato fatto molto, basta crearsi un account e piano piano si inizia a capire il funzionamento, ma dal lato di chi vuole contribuire a rendere più visibile questo mondo meraviglioso fatto di persone che hanno qualcosa da dire da condividere, bisogna rimboccarsi ancora di più le maniche.

Ad esempio si potrebbe creare una chat in Telegram per dare e ricevere assistenza immediata, o sarebbe carino dare la possibilità di creare un utente “guest” nella varie piattaforme, in modo da far annusare l’aria nuova che si respira dentro il Fediverso alla nuova utenza.

Ringraziamenti

Volevo ancora una volta ringraziare tutti gli Admin (non voglio fare i nomi solo per questioni di privacy) che mi hanno aiutato nella realizzazione di questo articolo, e spero nel mio piccolissimo di aver contribuito a rendere visibile questo piccolo ma meraviglioso mondo

GRAZIE MILLE!!!


Condividi su

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.